L'evento “Preserve to protect” : illustrare concretamente la Vision 2026

A giugno 2017 al Kipstadium (Tourcoing, Francia) si è tenuto il secondo evento “Preserve to Protect” in cui 150 collaboratori hanno discusso sull’importanza delle sfide ambientali e sulle misure da adottare per affrontarle in maniera efficace.

I nostri collaboratori hanno presentato 14 iniziative concrete per informare, ispirare, motivare e connettere tutti coloro che vogliono essere promotori di questo cambiamento: progetto donazione dei prodotti invenduti, azioni legate alla biodiversità (orti ed alveari intorno ai depositi e ai negozi), raccolta e smaltimento dei rifiuti durante l’attività sportiva, ecc.

L’obiettivo è incoraggiare un impegno ambientale, l’iniziativa dei collaboratori (sul proprio perimetro e nel proprio mestiere) e favorire l’imprenditorialità. La principale novità è stata la presentazione di azioni concrete realizzate nel settore della logistica, della produzione e nei depositi…

L'innovazione ambientale al centro della terza edizione “Inn’spire Day” di Quechua

A settembre 2017 presso il “Mountain store” Decathlon (situato a Sallanches – Francia) ha avuto luogo la 3ª edizione delle “Inn’spire days” dedicata all’innovazione ambientale.
300 partecipanti hanno assistito e partecipato a diverse conferenze e dibattiti per costruire insieme soluzioni efficaci per l’Innovazione Ambientale.
Incontri tenutisi con:

Gunter Pauli, imprenditore e autore di “The Blue Economy”
CEEBIOS, rete di esperti sulla Biomimetica Circul’R, società di consulenza sull’economia circolare
Air, società di consulenza specializzata nell’eco-innovazione.

I “Learning moment” e i “battles” erano un invito ad interrogarsi su alcune tematiche, quali: “Possiamo fare a meno dei materiali derivati dal petrolio e dei prodotti chimici per progettare gli articoli sportivi, e come? Quali sono le piste d’innovazione percorribili, quali nuovi materiali e nuove tecnologie possiamo esplorare?” e “Comunicare sui nostri prodotti eco-ideati VS greenwashing?”.

Riciclare le scatole delle bici prodotte in Italia

Da novembre 2017 le biciclette prodotte in Italia vengono spedite nei vari Depositi Logistici e negozi in scatole green! L’accordo raggiunto con la business unit Recycling del fornitore di packaging è relativo al riciclo delle scatole di componenti per biciclette che vengono ritirate presso la ditta Telai Olagnero, principale fornitore di bici in Italia. In tal modo, le scatole dei componenti vengono trattate al fine di essere utilizzate come materia prima nella produzione di nuove scatole scatole di bici effettuata da parte della business unit Packaging della medesima azienda. Questo significa che le biciclette realizzate in Italia arrivano ai negozi imballate in scatole 100% riciclate con il nostro stesso cartone!

Infine, il provento economico generato dal riconoscimento di un corrispettivo per la carta ritirata verrà destinato ad investimenti green presso la ditta Telai Olagnero, al fine di ridurre sempre di più l’impatto ambientale di Decathlon e dei suoi fornitori.