Ottimizzare la gestione dell'energia e dei rifiuti

“Assicurare a tutti l’accesso a sistemi di energia economici, affidabili, sostenibili e moderni” è l’obiettivo 7 dell’ONU (L’Agenda 2030 con i 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile).
Per affrontare questa sfida globale Decathlon si prefigge di ridurre le risorse consumate, soprattutto materie prime ed energia.
In ogni Paese in cui ci sono dei punti vendita nominiamo un leader del consumo energetico che ha il compito di sensibilizzare sul risparmio energetico dei siti. Nel 2017 questa gestione ha consentito di ridurre nei negozi il consumo energetico del 8,8 %. Nel 2017 l’apertura di nuovi punti vendita ha comportato una maggiore produzione di rifiuti. Questo tema sfida sempre di più gli utilizzatori e i collaboratori che hanno moltiplicato le iniziative in tutto il mondo. Siamo dinamici, con un margine di progresso davanti noi: dobbiamo capitalizzare le nuove pratiche e diffondere rapidamente un approccio di maggiore ampiezza sul tema della raccolta differenziata e sul recupero dei rifiuti.

LA GESTIONE DELL'ENERGIA E DEI RIFIUTI IN CIFRE*
* al 31/12/2017

In sintesi per il 2017

La rete nazionale dei leader ambientali si amplia
diventando più strutturata e aumentano i Paesi che
stabiliscono la loro strategia locale.

La percentuale di raccolta differenziata dei nostri rifiuti ha subito un peggioramento a livello mondiale ma un miglioramento nei negozi dei paesi europei.

Una rete mondiale dedicata alla gestione dell’energia

Per rispondere alla sfida globale sull’esigenza di una riduzione dei consumi energetici, abbiamo attivato una rete di leader Energia che si dedica totalmente a questo tema. Queste squadre vengono sensibilizzate ogni trimestre al risparmio energetico e si occupano del consumo energetico nei negozi e nei depositi del loro Paese, raccolgono i dati ambientali (consumo elettrico, energie rinnovabili, gas naturale, produzione di rifiuti e raccolta differenziata) e  definiscono una strategia da attuare localmente che sia adatta ai bisogni e alle risorse del territorio e quindi l’attuazione di un piano d’azione.
I dati raccolti consentono di ricavare delle informazioni
affidabili sugli impatti ambientali dei loro siti per calcolare le più importanti fonti di emissione e di conseguenza per orientare i piani d’azioni.
È una rete di Leader che agisce localmente nel modo più adeguato, poiché ogni paese ha dei bisogni e delle risorse differenti in base al clima (riscaldamento, climatizzatore, bisogno di più o meno luce ecc.) e alle risorse disponibili (energia ricavata da pannelli fotovoltaici, possibile nelle zone più soleggiate).
Questa organizzazione permette lo scambio di buone pratiche rese note a tutti ma anche un aumento della competenza sul tema dell’efficienza energetica che consente la flessibilità e l’adeguatezza delle decisioni nonché la rapidità di attuazione in ambito locale.

La politica di gestione e trattamento dei rifiuti continua a crescere

Tutte le nostre attività producono rifiuti che ogni giorno vengono trattati dalle squadre dei negozi, delle sedi centrali, dei servizi e dei depositi. Si tratta principalmente di carta, cartone, plastica,  ferro/acciaio e legno, rifiuti provenienti dagli imballaggi, dai prodotti difettosi e dai consumabili giornalieri.
Nel 2017 oltre 88 002  tonnellate di rifiuti sono stati generati dai nostri siti.
Alcuni Paesi per la gestione dei rifiuti collaborano con dei terzisti ma sono ancora molti i paesi che non hanno  raggiunto questo livello di maturità, Decathlon dipende in gran parte dalle filiere di recupero esistenti e dalle normative locali. Consapevoli della strada da percorrere, vogliamo costruire una rete di leader autonomi e responsabili come quella sulla gestione del consumo energetico.

Per le nostre grucce (appendini), applicare la strategia delle 3 r (ridurre, riutilizzare, riciclare)

Nel 2014 abbiamo avviato un progetto per appendere i prodotti Decathlon  direttamente in fase di produzione. Dal 2015  l’abbigliamento arriva in negozio direttamente in gruccia. Volevamo creare un circuito di recupero ad anello chiuso per ridurre i rifiuti e le nostre emissioni GES.
Attualmente, in 8 paesi le squadre recuperano le grucce per riciclarle e farne delle nuove per Decathlon. Nel 2017 sono state riciclate 1575 tonnellate di grucce in plastica cioè + 63 % rispetto all’anno precedente (964 tonnellate nel 2016). Inoltre, tutte le grucce acquistate quest’anno contengono il 50 % di plastica riciclata.
Organizziamo la raccolta delle grucce in Belgio, nei Paesi Bassi e in Germania affinché siano riutilizzate senza essere riciclate. Nel 2017, 200 000 grucce  raccolte hanno consentito di risparmiare 19 tonnellate di CO2.