Gestire i consumi di energia

L’efficacia energetica è un obiettivo che s’inserisce nella strategia internazionale di Decathlon. Nel 2015 le squadre locali hanno lavorato per ridurre il consumo energetico su tutte le attività (piuttosto che ridurre solo il consumo energetico per m2) in riferimento all’obiettivo di Decathlon di stabilizzare le emissioni di CO2 entro il 2019 con riferimento all’anno 2014.

Otterremo dei risultati grazie al lavoro di squadra dei collaboratori di tutto il mondo, che operano sulla gestione, il mantenimento e la costruzione dei siti.

Consumo di energia elettrica nei negozi dal 01/01/2015 al 31/12/2015
142kWh/m² vs 145,5 kWh/m2

Nel 2015, il consumo di energia elettrica dei negozi diminuisce del 3,5%. È il terzo anno consecutivo di riduzione del nostro consumo energetico per m² (-13% dal 2012!)

Luce su efficacia energetica

Nei nostri negozi, il maggiore consumo di energia è rappresentato dall’illuminazione e dal RVC. Le nostre squadre hanno programmato dei piani d’azione sull’energy management, sia per gli edifici di nuova realizzazione, sia per quelli esistenti.

Gli attori locali illuminano la strada da seguire

La rete di energy leader si amplia e si diversifica nel corso del tempo, nel 2015 conta una ventina di energy leader. Vorremmo che in ogni paese ci fosse almeno un energy leader. Sul nostro social network d’impresa emergono molte community che facilitano la condivisione delle esperienza e di buone pratiche e contribuiscono in maniera dinamica al miglioramento delle prestazioni energetiche.

Copy of Giorgio Possi Photo
Giorgio mette in campo la sua competenza e sviluppa azioni in favore dell’ambiente e ci racconta la sua storia! Giorgio Possi, Sustainability & Energy Manager per l’Italia dal 2015.
  • Perché questa nuova sfida nell’ambiente?

    Ho iniziato a lavorare da Decathlon nel 1995 come venditore poi sono diventato responsabile di reparto, responsabile di negozio e infine nel 2009 responsabile della manutenzione. All’inizio del 2015 ho deciso di iniziare una nuova avventura diventando Responsabile Sostenibilità e Energy Manager per l’Italia, che conta al momento 106 negozi. Credo che sia obbligatorio per la nostra azienda preservare il pianeta,il luogo di pratica preferito dalla maggior parte degli sportivi. Questo ci permetterà di preservare nel tempo anche il senso della nostra impresa “rendere lo sport accessibile a tutti”.

  • Qual è la tua prima azione ambientale per l’Italia?

    La mia prima azione tende a sensibilizzare i collaboratori sullo sviluppo sostenibile con una comunicazione semplice e partecipativa attraverso uno spazio di comunicazione in cui ognuno può esprimere liberamente le proprie idee, le buone pratiche e tutto ciò che riguarda l’obiettivo ambientale dell’Italia, cioè ridurre l’impatto ambientale e migliorare l’impatto sociale della nostra attività.
    Organizzo dei workshop e delle riunioni in diversi siti per presentare ai colleghi progetti in corso e nuove idee da sviluppare.

  • Come organizzi la rete italiana sull’argomento ambientale?

    Mi ritengo fortunato perché sono in contatto con persone appassionate che mi aiutano ad accompagnare le squadre sulla via dello sviluppo sostenibile. Una community sulla rete sociale interna a Decathlon riunisce tutti i collaboratori italiani motivati in materia ambientale. Questa community è un vero vivaio di buone pratiche interne ed esterne e conta già più di 900 persone appassionate che si confrontano quotidianamente. Questa community è un valido strumento per aiutarli a connettersi, a ispirarsi e a realizzare le loro idee.

  • Quali sono le azioni lanciate grazie a questa community?

    Le prime azioni emerse dalla community e duplicate indiversi siti sono state l’utilizzo di bicchieri e posate riutilizzabili per ridurre il consumo di plastica, il riciclaggio della carta dei balisage, la raccolta differenziata dei rifiuti in alcune sale pausa, etc) ...... maggiore sarà l’informazione e la consapevolezza dei collaboratori e maggiore sarà il loro impegno.

  • Quale prospettiva per il futuro?

    La rete di leader ambientali italiani ha molte idee e abbiamo deciso di creare dei workshop per svilupparli. L’obiettivo è trovare delle soluzioni per:
    - ridurre i rifiuti di carta (lavagna per le formazioni, balisages, contratti),
    - aumentare la produzione di energia rinnovabile (pannelli fotovoltaici),
    - sviluppare una cultura della sostenibilità in ogni collaboratore attraverso la creazione e la divulgazione di una formazione ambientale
    - migliorare la mobilità e i mezzi di trasporto dei collaboratori e dei clienti,
    - trovare delle soluzioni per dare una seconda vita ai prodotti difettosi o resi dai clienti

La corsa verso l’efficacia energetica

Nel 2015 i Paesi che si sono impegnati sull’efficacia energetica sono la Francia, la Germania, la Spagna, l’Italia, il Belgio e l’Ungheria, grazie alla definizione di strategie strutturate ed a piani d’azione importanti per limitare i rispettivi impatti ambientali.

Decathlon UK Green Leaders
La rete di “Green Keepers” diventa “Green Leaders”

Verso nuovi consumi energetici

Le squadre studiano la possibilità di predisporre impianti di produzione di energia rinnovabile e redigono una guida di raccomandazioni. Test concreti sono stati già eseguiti in Italia con l’installazione di pannelli fotovoltaici che forniscono energia direttamente sul posto.

Nel 2015, 2 173 772 kWh d’energia rinnovabile è prodotta in Italia, Belgio, Spagna e Francia. Ciò rappresenta l’equivalente del consumo annuale di 10 negozi di 1500m2.

Contemporaneamente è in corso di studio un’alternativa alla produzione di energie rinnovabile, per consumare un’elettricità detta “verde”: grazie ai “certificati d’origine” il fornitore d’elettricità ci assicura un’equivalenza tra la quantità di elettricità consumata dal nostro negozio e la quantità di elettricità prodotta grazie all’energia rinnovabile.

Il LED, un’idea luminosa

Gli apparecchi d’illuminazione a LED permettono di ridurre del 25% il consumo energetico di un edificio rispetto a un’illuminazione tradizionale. Questa soluzione è stata naturalmente adottata da Decathlon come un asse forte di performance energetica.
La Francia è in testa su questa soluzione con 70 negozi dotati di un’illuminazione a LED e il 24% del parco.
In Italia a partire dal secondo semestre 2015 tutte le nuove realizzazioni adottano soluzioni impiantistiche per l’illuminazione 100% a LED