Vegliare sulla salute e la sicurezza degli utilizzatori

REACH, acronimo di Registration Evaluation Authorisation of Chemicals, è un sistema integrato di registrazione, valutazione e autorizzazione delle sostanze chimiche che pone particolare attenzione sull’accesso del pubblico alle informazioni relative alle proprietà delle sostanze chimiche e all’uso sicuro delle stesse, assicurando un maggiore livello di protezione della salute umana e dell’ambiente. Il regolamento REACH del Parlamento Europeo e del Consiglio, approvato il 18 dicembre 2006, attuato dal D.M. in data 22 novembre 2007 e successivamente affidato al Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio, si applica in tutti i 28 paesi dell’Unione Europea, più Norvegia, Islanda e Liechtenstein.

Rischio susbtance

Il regolamento REACH prevede l’obbligo di informare i clienti della presenza di sostanze così dette “estremamente preoccupanti”, che possono causare reazioni cutanee, ossia:

  • le sostanze CMR (con effetti cancerogeni, mutageni e tossici per la riproduzione)
  • le sostanze PBT (persistenti, bio-accumulabili e tossiche)
  • le sostanze vPvB (molto persistenti e molto bio-accumulabili)

Squadre in azione sull’intera catena di produzione.

Una squadra fondamentale:
Tre persone sono responsabili del progetto globale e determinano le sostanze pericolose, le soglie di tolleranza, i metodi di prova e la frequenza dei controlli. I terzisti di Decathlon s’impegnano a rispettare ognuna di queste soglie firmando la Restricted substances list (RSL) di Decathlon

Dal 1998 Decathlon controlla la composizione dei suoi prodotti. Le squadre oltre a rispettare il regolamento, eseguono controlli costanti e possono decidere di non utilizzare più una sostanza o vietarla se è ritenuta pericolosa.

Le squadre oltre a rispettare il regolamento, eseguono controlli costanti e possono decidere di non utilizzare più una sostanza o vietarla se è ritenuta pericolosa.
Eseguono inoltre un controllo costante per identificare le sostanze e le soluzioni per prevenire, ridurre o riparare i rischi associati, assicurando su questa materia, la qualità della relazione con i clienti.

letizia
La relazione cliente al centro della nostra attenzione. Letizia Prandini, Customer Service Assistant
  • Qual’è il tuo ruolo ?

    Il mio ruolo è quello di fare l’elastico tra i clienti e le nostre strutture. I clienti possono contattarci per conoscere la composizione dei prodotti, per avere informazioni sulle sostanze chimiche utilizzate e/o presenti nei prodotti, per avere informazioni specifiche in merito a reazioni cutanee provocate dall’utilizzo dei nostri articoli.

  • Cosa succede in caso di reclamo ?

    Si possono ad esempio verificare delle reazioni cutanee. In quel caso chiediamo al cliente di compilare con l’aiuto del proprio medico un questionario per fornirci una foto della reazione cutanea. Recuperiamo il prodotto utilizzato, per consentire al sistema REACH di condurre correttamente le analisi. In ogni caso, il Servizio Clienti Decathlon Italia in seguito alla segnalazione, stabilisce un primo contatto con il cliente entro 48 ore e si impegna a fornire riscontro e a tradurre le lettere conclusive che riportano i risultati delle analisi entro 45 giorni, tempo necessario per eseguire i test.